Il progetto KHIRA intende superare i limiti dell’attuale approccio alla gestione del Ciclo di Vita del Prodotto secondo un approccio maggiormente integrato ed una visione olistica. Realizzare questo obiettivo richiede siano colmati i seguenti gap:

  • non tutti i processi del ciclo di vita del prodotto sono presidiati da sistemi di gestione dell’informazione, né quelli esistenti sono fra loro integrati;
  • non esiste un livello di integrazione olistico, che permetta l’accesso a tutte le dimensioni del dato di prodotto.

Ricerca1

AS IS delle tecnologie per il Product Lifecycle Management

A tal fine i risultati di innovazione di prodotto e di processo che il progetto KHIRA intende raggiungere sono:

  • il primo risultato di progetto consiste nel realizzare un framework che traguardi l’intero ciclo di vita del prodotto, presidiando gli aspetti di progettazione, produzione, manutenzione, sperimentazione e validazione, garantendo la cattura, la fruibilità ed il riutilizzo della conoscenza nel rispetto della sicurezza e della gestione della proprietà intellettuale;
  • il secondo risultato del progetto è quello di definire ed implementare un ambiente in grado di supportare processi decisionali di tipo knowledge based traendo informazioni rilevanti da tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto al fine di fissare e mantenere nel tempo i requisiti del cliente, le normative di prodotto e tutti i vincoli di qualità, efficienza e contesto.

Ricerca2

TO BE delle tecnologie per il Product Lifecycle Management

Per raggiungere il primo risultato occorrerà creare un efficace sistema di Product Lifecycle Management sviluppando strumenti di Product Data Management con specifico riferimento ai sistemi di gestione del dato di requisito (RDM), dei dati tecnici e di processo relativi alla simulazione (SDM), ai dati di prodotto (PDM), con specifica attenzione ai prodotti non coperti quali i sistemi software, i sistemi hardware ed i sistemi di controllo ed ai dati di test (TDM) nonché i sistemi di gestione dei dati di manufacturing e dei dati di Process Planning.
Per raggiungere il secondo risultato, Product Lifecycle Management Olistico, occorrerà ragionare sulle tre dimensioni del dato di prodotto ed in particolare si dovrà realizzare un framework in grado di:

  • integrare la dimensione orizzontale dei processi che caratterizzano il ciclo di vita del prodotto mettendo in connessione attraverso le tecnologie di virtualizzazione tutti i processi del ciclo di vita del prodotto realizzando un’effettiva Lifecycle Collaboration;
  • integrare la dimensione verticale abilitando il management del progetto ad accedere alle informazioni prodotte in ogni processo aggregandole opportunamente secondo le esigenze dell’utente, realizzando un vero e proprio Product Lifecycle Assessment;
  • integrare la dimensione dei differenti prodotti attraverso strumenti di Technical Knowledge Management che siano in grado di abilitare l’accesso a qualunque dato di prodotto in qualunque programma in accordo con il contesto di riferimento del knowledge worker e secondo le politiche di sicurezza e protezione della proprietà intellettuale.

Ricerca3

Contributo degli OR allo sviluppo dei moduli del  framework di PLM